Le attività didattiche e formative

 

Le indicazioni della Direttiva europea sui rischi da alluvione si inseriscono in un contesto che vede la mancanza di competenze per fare fronte a tali rischi.

Questo nuovo "problema" richiede una "nuova soluzione"; una nuova attività richiede delle nuove competenze e una nuova metodologia.

 

Indubbiamente è recente l'interesse per l'apprendimento veicolato attraverso delle simulazioni virtuali o attraverso i giochi online e si è diffusa rapidamente negli ultimi anni.

 

Il gioco permette di interpretare un ruolo e compiere di conseguenza certe scelte, di sperimentare delle strategie, di ragionare sulle opportunità potendo anche sceglliere.

Il gioco progettato per SeCom prevede la simulazione di una inondazione, come si presenta nella realtà: il modello matematico è infatti basato su dati reali.

Gli utenti giocano provvedendo a proteggere la città dall'inondazione a fronte di diversi possibili scenari e possono valutare l'impatto che hanno le loro scelte dal punto di vista umano, economico e ambientale.
Il gioco prevede anche la possibilità di avere più giocatori attivi contemporanemanete con la poossibilità di interagire.